RadioActivity alimenta il ripetitore IR6UDV by IW6BFE

image_pdfimage_print
IR6UDV un ponte ad alta Radioattività KairosImage
Radioactivity è una Azienda Italiana facente parte della DMR Associations, dal 1° Gennaio 2018 appartiene al gruppo JVC Kenwood.
Radioactivity ha sempre sviluppato prodotti ad altissima tecnologia, sistemi simulcast analogici e digitali.
Generalmente questo tipo di prodotti ad alta tecnologia sono fuori dal target e budget di noi Radioamatori, ma grazie alla tenacia di IW7DZR Giacomo (sysop BM server 2221 e 2222) ed IW0RED Marco si è ottenuto un accordo Radioactivity HAM (per maggiori informazioni contattare IW7DZR Giacomo).
Dopo aver ricevuto il ripetitore ed aperta la scatola si rimane per un attimo perplessi di come un oggetto così piccolo e leggero possa rispettare le eccezionali caratteristiche :
Available Models for HAM KA-160(VHF 144-148MHz) KA-450(UHF 420-450MHz)
Channelization 25/20/12,5/6,25 KHz
RF output power 1-25 W / 100% duty cycle / selectable per channel Synthesis step 50Hz
Frequency stability 0,5 p.p.m. (without GPS or digital correction)
Synchronization sources Internal ref., GPS/GLONASS, Ethernet IEE-1588v2, 2 wire, Digital RX, External Operating temperature -30°C ÷ +60°C
Power supply (negative ground) Min.11V Typ.13,2V Max.15V
Power consumption TX: 60 W @25W RF / RX: 5 W @Main+Div enabled
Dimensions & weight 160x200x45mm / 1.4Kg
Audio lines 2x 4 wires + E&M
LAN port Ethernet 10BT/100TX (auto MDI/MDI X) on an RJ45 socket
IP multisite bandwidth
70 kb/s in analog to/from Master
24 kb/s in DMR to/from Master (both DMR timeslots)
Max tolerable IP delay 960ms (round trip)
Alarm & control I/O 1xInput + 7xOutput
Auxiliary I/O 4xInput + 1xOutput + 1xAnalog input
Una volta collegato la prima cosà che subito stupisce è l’interfaccia di programmazione.
Il ripetitore ha un sistema operativo Linux integrato, tecnologia DSP e la programmazione può essere eseguita tramite apposito programma Kairos Manager (via ethernet) oppure per molte (ma non tutte) le funzioni tramite webserver da qualsiasi dispositivo windows, linux, mac android ecc.
Due some specific of original KAIROS protocols R3ABM Artem made special tool named CronosAgent to provide functionality of link establishment, authentication and NAT-traversal. CronosAgent should be deployed on equipment near repeater.
Specially for SysOps we prepared several packages to run CronosAgent on large count of hardware such as x86 servers, single-board computers like Raspberry Pi and BeagleBoard or routers based on open platform like OpenWRT
Altra cosa molto interessante è la disponibilità di diversi segnali I/O (uscite open-collector, ingressi con pull-up interno a 3,3V) alcuni definiti altri definibili oltre ad i segnali audio di ingresso ed uscita, il ripetitore ha chip 2 AMBE3000. E’ possibile tramite webserver ascoltare o parlare selezionando il TS ed il TG.
Il sistema può lavorare contemporaneamente in analogico e DMR, ed il secondo ricevitore per il diversity è utilizzato per entrambi i modi operativi ed applicato tramite un complesso sistema di DSP di cui ogni ricevitore è dotato.
La versione HAM comprende anche la licenza Simulcast per collegare più ripetitori in un sistema ISOFREQUENZA mantenendo comunque attiva la funzionalità di bi-standard (analogico/DMR) e di diversity. Per il simulcast tutti i Radioactivity dovranno essere sincronizzati con GPS/GLONASS tramite l’ingresso SMA, quando sono in simulcast entrambi gli SLOT del DMR sono  sincronizzati su tutti i sistemi.
Dopo aver installatato (Veramente lo ha installato IW7DZR) il CronosAgent su un raspberry ed aver configurato il KAIROS ho tenuto il sstema attivo un paio di settimane in casa per verificarne l’affidabilità. Sabato 20 Gennaio approfittando della bella giornata sono andato a sostituire il Motorola SLR5500 con il KAIROS per un confronto di copertura a parità di condizioni, stessa antenna stesso filtro ecc., al momento per la comparazione è stato collegato un solo ricevitore (no diversity).
L’SLR5500 è un MUST e punto di riferimento assoluto per selettività e sensibilità.
Ammetto che a parte l’entusiasmo per la parte di interfaccia/programmazione/possibilità sicuramente di gran lunga maggiori nel radioactivity rispetto a qualsiasi altro prodotto DMR commerciale ero piuttosto scettico forse ingannato di nuovo dal peso contenuto e dalle dimensioni ridotte oltre al fatto che stavo sostituendo un Motorola …
Devo ammettere di essermi sbagliato,  purtroppo non ho a possibilità di effettuare una misura strumentale ma solamente quella sul campo.
La copertura del ripetitore in ricezione è identica per il 95%, un poco inferiore nei margini dove parliamo di segnali pari a -122dbm ed in movimento. Comunque Kairos potrebbe anche qui rivelarsi geniale avendo molti parametri come ad esempio la isteresi configurabili.
Sicuramente andando ad integrare il diversity l’area di copertura migliorerà e sarà paragonabile a quella dell’SLR5500 a discapito di dover usare un filtro ed una antenna in più ma a vantaggio di un sistema versatile, flessibile e configurabile senza paragoni.
Interessante l’ottima dissipazione termica dell’apparecchiatura, con una discreta potenza in trasmissione non scalda affatto, è comunque disponibile una uscita per pilotare la ventola di raffreddamento in automatico quando il sistema raggiunge una determinata temperatura.
PRO
– INTERFACCIA DI PROGRAMMAZIONE WEB
– CONFIGURAZIONE DI TUTTI I PARAMETRI
– DUAL-MODE (ANALOGICO/DIGITALE)
– RX DIVERSITY
– SIMULCAST
– DB25 CON PIN I/O E SEGNALI AUDIO … GRANDE PER NOI OM
– ALLARMI E DIAGNOSTICA CONFIGURABILI TRAMITE SMS DMR O SNMTP
CONTRO
– NECESSITA’ DI UN RASPBERRY O PC ESTERNO (AL MOMENTO)
– MANCANZA DEL KAIROS MANAGER PER MAC (NON E’ UN CONTRO MA SAREBBE UN PRO AVERLO)