Linee guida per l’utilizzo della rete BrandMeister ITALIA

A garanzia di un corretto sfruttamento delle risorse offerte dal network BrandMeister Italia, invitiamo gli utilizzatori della rete a seguire le seguenti raccomandazioni ricordando che ogni anello della catena (dall’utilizzatore al server) è determinate per il corretto funzionamento del sistema. Visto lo stato di continua evoluzione della rete BrandMeister Italia, le seguenti raccomandazioni sono soggette a modifica e revisione: qualora ci siano delle variazioni verranno diffuse sotto forma di comunicati mediante i nostri canali telematici.

Uso dei Talk Groups
Data la diversa diffusione dei vari Talk Groups, si raccomanda l’utilizzo degli stessi nel rispetto della filosofia della “minor occupazione di risorse” per garantire l’utilizzo del network al maggior numero di utilizzatori contemporaneamente. Le risorse sono intese come punti di accesso alla rete (ripetitori).
Nello specifico si chiede di utilizzare il TG 222 (che ricordiamo è in diffusione permanente su tutti i ripetitori italiani) per QSO di carattere tecnico, di interesse radiantistico e per effettuare chiamate generali. Per i QSO informali, di carattere più personale e che coinvolgono un grande numero di radioamatori, si raccomanda l’uso del TG9 Locale e dei Talk Groups regionali.

Uso degli Hot Spot personali
Si raccomanda l’uso degli Hot Spot personali solamente qualora ci si trovi in zone non coperte da ripetitori aderenti al network BrandMeister Italia. Gli Hot Spot personali devono essere dotati di connettività stabile e devono essere configurati sia per la parte RF che per la parte software in modo da garantire un buon transito sulla rete.
Si sconsiglia fortemente l’utilizzo degli Hot Spot in mobilità, soprattutto in aree coperte in modo non adeguato dalla rete cellulare.

Uso dei Terminali
I terminali DMR devono essere programmati correttamente e devono rispondere ai requisiti tecnici necessari per il corretto transito sui ripetitori e all’interno della rete. Di volta in volta verranno diffusi comunicati riguardo i terminali DMR in commercio che non devono essere utilizzati perchè non dispongono dei requisiti minimi tecnici necessari al corretto transito sulla rete e sui ripetitori.

Uso del sistema
Si chiede di rispettare il tempo di circa 5 secondi tra un passaggio e l’altro per i seguenti motivi:

  • Per permettere l’ingresso nel QSO di altri radioamatori;
  • Per permettere la corretta caduta di tutti i ripetitori coinvolti nella trasmissione;
  • Per permettere il transito dei beacon GPS.

I canali dei singoli terminali DMR devono essere impostati per un TOT (tempo di trasmissione continua) di 180 secondi come per i singoli ripetitori. Valori maggiori di TOT non permetteranno all’utilizzatore di sapere che il ripetitore ha chiuso la comunicazione per raggiunto tempo massimo di trasmissione.

I canali devono essere programmati con il parametro “Admit Criteria” impostato su “Color Code”, in modo che i terminali permettano la trasmissione solo se lo slot risulta non impegnato.

I beacon GPS devono essere inviati con una frequenza non inferiore ai 10 minuti per evitare la congestione del ripetitore impegnato e non ostacolare eventuali QSO in corso.

In generale si raccomanda, prima di iniziare ad utilizzare il sistema, di informarsi e prendere conoscenza del funzionamento del routing di rete e delle modalità operative da adottare.

Verifica della propria trasmissione
Per verificare il corretto impegno di un ripetitore e delle regolazioni di bassa frequenza del proprio terminale DMR si raccomanda di utilizzare esclusivamente lo strumento PARROT raggiungibile con una chiamata privata all’ID 9990.
Per verificare la copertura e l’operatività di un ponte è anche possibile utilizzare l’ID 9991 attivandolo con un colpo di PTT in modalità chiamata privata: una voce informa l’operatore sullo stato di connessione del ripetitore impegnato.

Ripetitori ed Hot Spot autocostruiti
Si raccomanda di collegare stabilmente alla rete BrandMaister Italia solo ed esclusivamente ripetitori ed Hot Spot correttamente configurati, tarati e calibrati in tutte le loro parti (software, hardware ed RF)  al fine di rispettare i requisiti minimi richiesti per lo standard DMR; inoltre la connettività deve essere adeguatamente dimensionata per garantire la qualità delle comunicazioni in transito.

Considerazioni finali
Sottinteso che tutti i radioamatori sono obbligati al rispetto delle vigenti normative italiane in materia di “Servizio di stazione di radioamatore”, le raccomandazioni sopra riportate non sono vincolanti per l’utilizzo dei singoli ripetitori ed Hot Spot in ambito locale; tuttavia, qualora si verificassero gravi e/o reiterate inosservanze delle presenti Linee Guida, il Team BrandMeister Italia si riserva la possibilità di inibire l’accesso alla rete dell’ID interessato.

Canali ufficiali di diffusione e informazione
Il Team BrandMeister si avvale dei seguenti canali web e social per diffondere e comunicare informazioni relative al sistema:

digitalham.it
facebook.com/groups/BMITA/
facebook.com/groups/BrandmeisterDMR/
twitter.com/BMITA5
telegram.me/bmita
wiki.brandmeister.network/index.php/Main_Page